EsamiStrumentali

Grazie a moderne apparecchiature elettromedicali è possibile eseguire diversi esami strumentali e diagnostici direttamente al domicilio, in hotel e sul posto di lavoro, senza più il disagio di doversi spostare quando vi è una malattia o un rischio per il paziente, o quando non c’é tempo a causa di impegni famigliari o di lavoro.

Elettrocardiogramma
keyboard_arrow_right

Contattando il nostro numero unico di reperibilità al 347.034.17.07 tra le ore 8.00 e le ore 20.00 potrete prenotare secondo la vostra esigenza, per richieste urgenti sarà possibile prenotare una visita cardiologica al domicilio direttamente per il giorno stesso o il giorno dopo. L’esame viene eseguito con regolare apparecchio elettrocardiografo a 12 derivazioni e 10 elettrodi, il referto sarà pronto nella medesima giornata per poi essere consegnato in originale cartaceo al domicilio del paziente (NB su richiesta è possibile trasmetterlo via posta elettronica al medico di medicina generale o ad altro medico richiedente).

Holter Cardiaco e Holter Pressorio
keyboard_arrow_right

Contattando il nostro numero unico di reperibilità al 347.034.17.07 tra le ore 8.00 e le ore 20.00 potrete prenotare secondo la vostra esigenza, per richieste urgenti sarà possibile prenotare una visita cardiologica al domicilio direttamente per il giorno stesso o il giorno dopo. L’esame viene eseguito tramite applicazione al domicilio di apparecchio holter cardiaco o holter pressorio di dimensioni piccole e praticissime per il paziente che lo indossa, viene poi ritirato dopo 24 ore sempre presso il domicilio, il referto sarà pronto entro 48 ore per poi essere consegnato in originale cartaceo al domicilio del paziente (NB su richiesta è possibile trasmetterlo via posta elettronica al medico di medicina generale o ad altro medico richiedente).

Spirometria
Eco-color-doppler cardiaco
Eco-color-doppler dei tronchi sovra-aortici (TSA)
Eco-color-doppler degli arti inferiori
Ecografia addominale e della bassa pelvi
Ecografie di tutti i distretti corporei
Radiografie di tutti i distretti corporei
keyboard_arrow_right

Trasportare un paziente con deficit motorio per le più disparate problematiche come fratture da traumi domestici e cadute accidentali, sposizionamento di protesi d’anca, sindrome da allettamento, importante astenia, polmonite, broncopolmonite, obesità, decadimento cognitivo secondario a Morbo di Alzheimer o Morbo di Parkinson, ecc. per eseguire una radiografia, può risultare un ulteriore rischio per la salute.

Il disagio e i pericoli per tale tipo di malato al di fuori del suo ambiente domestico protetto sono molteplici: dal trasferimento in barella all’attesa per l’accettazione, dal trasporto interno all’ospedale verso la radiologia fino all’attesa per il referto (talvolta è addirittura necessario tornare dopo alcuni giorni per il ritiro dell’esito), il tutto con tempistiche dilatate e l’impiego di una persona di accompagnamento. Non sono poi da sottovalutare altri attori di rischio rappresentati da un clima troppo freddo o troppo caldo, che posso aggravare le condizioni generali del malato verso patologie respiratorie infettive, crisi lipotimiche, lesioni cutanee da pressione/ulcere da decubito, ferite lacero contuse, skin tears, ecc. e non meno importante è la gestione dello stato psichico durante tutto l’iter, in cui ansia, paura e senso di disorientamento potrebbero risultare come, o ingenerare, complicazioni del quadro clinico.

Grazie al nostro servizio di esecuzione radiografie-RX al domicilio, tutto ciò non rappresenta più un problema, sarà come avere un moderno ambulatorio di radiologia direttamente a casa vostra. Contattando il nostro numero unico di reperibilità al 347.034.17.07 tra le ore 8.00 e le ore 20.00 potrete prenotare secondo la vostra esigenza, per richieste urgenti sarà possibile prenotare una radiografia al domicilio direttamente per il giorno stesso o il giorno dopo.

rx_1

Per l’esecuzione dell’esame è indispensabile essere in possesso di una prescrizione medica (carta intestata, ricettario bianco e rosso, lettera di dimissione, ecc.), compilata da un medico specialista o dal medico di medicina generale, recante l’indicazione di quale distretto anatomico è da studiare, telefonicamente saremo già in grado di darvi aiuto in merito alla validità di tale prescrizione medica. L’esame viene eseguito da un tecnico di radiologia qualificato e con esperienza: la radiografia è scattata con le più moderne apparecchiature e l’immagine è catturata da una cassetta elettronica posta dietro il distretto anatomico interessato, di qui viene trasmessa via cavo ad un computer portatile dove viene bilanciata e ottimizzata, per poi essere immediatamente spedita per via telematica al medico radiologo per la refertazione.

img_0338

Il referto sarà rispedito al tecnico nel giro di pochi minuti, e vi verranno consegnati in tempo reale:

  • DVD contenente le immagini dell’esame radiologico e il referto del medico radiologo;
  • cartaceo originale del referto del medico radiologo.

L’esecuzione di radiografie presso il vostro domicilio così come qui descritta, comporta un tempo medio compreso tra i 40 e i 60 minuti.

Polisonnografia
keyboard_arrow_right

La polisonnografia è il termine comunemente utilizzato per indicare una registrazione simultanea di più parametri fisiologici durante la notte, mediante un polisonnigrafo. Normalmente nel corso del test vengono registrati due o più canali per l’elettroencefalogramma (EEG), svariati canali per l’elettromiografia (EMG), i movimenti estensori e flessori toraco-addominali (muscoli della gabbia toracica e del diaframma), il flusso d’aria oro-nasale, la saturazione di ossigeno capillare periferica del sangue (SpO2) e la frequenza cardiaca.

polisonno_2

 

Tale esame si esegue durante il periodo notturno quando il paziente dorme, e solitamente necessita di un ricovero di alcuni giorni presso un reparto specialistico di psichiatria (Centro di Medicina del Sonno). Con il SIAsT è possibile eseguire questo particolare test (che di recente la Comunità Europea sta cercando di varare come requisito al conseguimento e mantenimento della patente di guida, come prevenzione della OSAS-Obstructive Sleep Apnea Syndromenon e dei relativi incidenti della strada che ne possono scaturire) direttamente al vostro domicilio, un tecnico specializzato si occuperà dell’esecuzione dell’esame, e successivamente un medico psichiatra o pneumologo, a seconda dell’eziologia del disturbo del sonno, si occuperà della lettura e dell’interpretazione dei risultati e della relativa terapia.

Le informazioni provenienti dall’elettroencefalogramma (EEG), durante questa particolare registrazione, vengono utilizzate prevalentemente nella differenziazione delle varie fasi del sonno. Tuttavia la registrazione dell’EEG continua durante la notte, e soprattutto quando effettuata con più derivazioni essa può fornire utili dati clinici sull’integrità e lo sviluppo del Sistema Nervoso Centrale, eventualmente poi da approfondire con studi di impronta prettamente neurologica. Per rendere ripetibili e confrontabili le registrazioni nello stesso paziente, e in pazienti diversi, gli elettrodi vengono posizionati secondo uno standard internazionale denominato Sistema 10-20.

polisonno_1

L’elettrooculogramma (EOG) viene registrato per individuare i movimenti degli occhi (rapid eye movement) utili nella stadiazione del sonno. Benché l’elettromiografia (EMG) durante il sonno possa essere rilevata da qualsiasi gruppo di muscoli scheletrici, è ormai prassi consolidata utilizzare i muscoli submentonieri, e specialmente il muscolo miloioideo, per valutare il tono muscolare nel paziente. L’EMG, oltre ad essere utile per la stadiazione del sonno, fornisce anche importanti informazioni sui movimenti e per la valutazione delle risposte aurosal (dall’inglese eccitazione, risveglio: in psicologia fisiologica si tratta di una condizione temporanea del Sistema Nervoso in risposta ad uno stimolo significativo e di intensità variabile, corrispondente ad un generalizzato stato di eccitazione, caratterizzato da una maggiore condizione attentivo-cognitiva di vigilanza e di pronta reazione agli stimoli esterni; ad es. durante i momenti dove vengono richieste maggiori prestazioni psicofisiche di abilità, come una verifica, un esame, una competizione agonistica, la difesa dall’attacco o durante una sfida, ma anche nell’attività sessuale; durante l’arousal vengono coinvolti sia il Sistema Nervoso Centrale che il Periferico che il Vegetativo, con conseguente aumento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa, al fine di generare in tutto il corpo una condizione di maggiore allerta sensoriale, mobilità, e prontezza di riflessi alla risposta che l’ambiente e la circostanza richiedono). Durante una polisonnografia standard, inoltre, sono abitualmente registrati tre parametri respiratori:

  • i movimenti estensori e flessori toraco-addominali;
  • il flusso d’aria oro-nasale;
  • la saturazione di ossigeno capillare periferica (SpO2).

I movimenti estensori e flessori di torace e addome possono essere registrati mediante pletismografia ad impedenza o ad induttanza, trasduttori pneumatici, strain gauges, EMG intercostale. Il flusso aereo al cavo orale e al naso viene comunemente registrato mediante termocoppia o termistore, apposto in prossimità di ciascuna del cavo orale e di ciascuna delle due narici. La saturazione di ossigeno capillare periferica del sangue (SpO2) viene monitorata mediante pulsossimetro, tale metodica rappresenta lo standard per la valutazione non invasiva continua della SpO2 arteriosa di ossigeno.

L’attività cardiaca viene monitorata al fine di valutare la frequenza e il ritmo cardiaco, per tale attività clinica è utilizzata normalmente una singola derivazione registrata mediante elettrodi posti in sede toracica-precordiale. Di conseguenza la derivazione dell’ECG della polisonnografia ci fornisce unicamente informazioni di massima sull’attività cardiaca, e non è sufficiente per trarre conclusioni cliniche su eventuali cardiopatie.